Tag: santo del giorno

Buona Domenica 22 Settembre 2019

Il Sole sorge alle 6:48 e tramonta alle 18:57

La Luna cala alle 15:00 e si eleva alle 23:49

SS. Maurizio e compagni martiri

Santo Patrono di Jesi

Maurizio, trattasi di nome di carattere etnico (Amauri erano infatti chiamati degli indigeni dell’Africa Settentrionale) derivante dal greco (a)mauròs cioè scuro, nero.

Questo Santo è il Protettore dei combattenti.

  • Nigro chi nun àve merito!
  • Niro comm’  ‘o gravòne.
  • ‘A fèmmena è comm’  ‘o gravone: Si è stutata te tègne, si è allummata te còce.
  • Stànno allère ‘e nemice; so’ ghjùte bone ‘e scuppettàte!
  • Verde nasce, niro cresce, russo pasce e po’ fernesce.

(‘o gravòne – Il carbone )

Il 22 settembre del 1378 Giovanna I riconosce ufficialmente il Papa Clemente VII.

Il proverbio del giorno: ogni cosa ha una fine e la salsiccia ne ha due.

Buon Sabato 21 Settembre 2019

E PIANO PIANO SIAMO ARRIVATI ANCHE IN AUTUNNO

Ogge trase l’autunno

Il Sole sorge alle 6:46 e tramonta alle 18:59

La Luna cala alle 14:00 e si eleva alle 22:41

San Matteo Evangelista

Santo Patrono di Salerno

Matteo dall’ebraico maththaios cioè dono di Dio.

Questo Santo è il Protettore dei bancari, dei cambia-valute, doganieri, esattori e degli addetti alla statistica.

  • Cagnà ‘a sciuscèlla.

(fare un cambio poco vantaggioso)

  • Chi ha dato, ha dato e chi ha avuto, ha avuto!

(si dice a conclusione e per farla finita di una sgradevole discussione od in tema di interesse o su qualche altro argomento per il quale ognuno intende restare della sua opinione. L’origine del detto deriva dalla antica Fiera di Senigallia, che si teneva dal 10 luglio al 10 agosto di ogni anno durante la quale i caselli daziari venivano chiusi per poi riprendere la loro attività a fiera terminata)

  • Quanno uno nun tène che perdere po’ ghjì a ‘o Banco ‘o Sciulio.

(si sottolineava la larghezza con la quale la Banca Rothschild – donde “ ‘o Sciulio” – era solita erogare i suoi affidamenti a clientela anche di dubbia solvibilità).

Il 21 settembre del 1945 alcuni portuali napoletani aggrediscono Ferruccio Parri.

Il proverbio del giorno: A San Matteo tanto la notte tanto il giorno.

Buon Venerdì 20 Settembre 2019

Il Sole sorge alle 6:45 e tramonta alle 19:00

La Luna cala alle 12:50 e si eleva alle 21:43

San Fausta di Narni

Sant’Eustachio Placido martire

Eustachio dal composto greco eu (buono) e stàchys (spiga) e significa che da buone spighe, buoni frutti.

Questo Santo è da invocare nei casi difficili.

  • Fatica ‘e fèmmena e surco ‘e vacca, mara chella terra ca ‘nce ‘ncappa.
  • Passà ‘o ponte d’  ‘o capillo.

(fare o tentare di fare una cosa molto difficile)

  • ‘Na jurnàta can un chiove, vanno ò diavulo ‘e scarole.
  • Fa’ vedè ‘a luna dint’  ‘o puzzo.

Santa Candida

Candida dal latino candidus cioè bianco.

  • Essere ‘na mosca janca.

Il 20 settembre del 1384 Luigi d’Angiò muore a Bari.

Il proverbio del giorno: trovare pane per i propri denti.

Buon Giovedì 19 Settembre 2019

Il Sole sorge alle 6:44 e tramonta alle 19:02

La Luna cala alle 11:34 e si eleva alle 20:56

San Gennaro vescovo

Santo Patrono di Napoli

Santo Patrono di Torre del Greco

Questo Santo è il Patrono Principale di Napoli e veniva invocato e pregato specie quando vi erano le eruzioni del Vesuvio.

  • S’è scuntrato ‘o sango cu’  ‘a capa!

(si dice quando due amici o parenti si incontrano dopo un lungo periodo di tempo. Ci si riferisce al miracolo della liquefazione del sangue di San Gennaro che una volta avveniva quando si incontravano le due processioni che partivano una dal Duomo di Napoli (con il busto argenteo del Santo) e l’altra dalla chiesa di Pozzuoli (con le ampolline contenenti il sangue solidificato).

Il 19 settembre del 1420 Luigi III e lo Sforza si ritirano ad Aversa.

Il 19 settembre del 1858 nasce il poeta, commediografo, giornalista e critico Roberto Bracco.

Il 19 settembre del 1991 ai piedi del Simulaun, tra Italia e Austria, viene scoperta Otzi, una mummia risalente all’Età del rame (tra il 3300 e 3200 a. C.)

Il proverbio del giorno: conservati una mela per quando hai sete.

Buon Mercoledì 18 Settembre 2019

Il Sole sorge alle 6:43 e tramonta alle 19:05

La Luna cala alle 10:17 e si eleva alle 20:18

Santa Sofia martire

Santo Patrono di Osimo

Sofia dal greco sophia cioè sapienza, saggezza.

  • Chillo tene ‘o ssale ‘int’  ‘a cucòzza!

Santa Irene martire

San Lamberto

Sant’Eustorgio

Eustorgio dal composto greco eu (bene) e stergo (amare) e significa, quindi, amante, che ama bene.

  • L’ammore d’  ‘o lietto fa scurdà chello d’  ‘o piètto.

(l’amore carnale fa spesso dimenticare altri sentimenti ben più elevati)

San Giuseppe da Copertino sacerdote

E’ il Santo Protettore degli studenti.

  • Studèja, studèja e po’ … murèja!

Il 18 settembre del 1679 una violenta tempesta di mare danneggia seriamente il Castel dell’Ovo.

Il 18 settembre del 1746 con apposito bando gli Ebrei vengono espulsi dal Regno.

Il 18 settembre del 1860 si inaugura la nuova via Duomo.

Il 18 settembre del 1975 Maurizio Valenzi viene nominato Sindaco e ricoprirà questa carica sino al 1983.

Il proverbio del giorno: salvare capra e cavoli.

Buon Martedì 17 Settembre 2019

Il Sole sorge alle 6:42 e tramonta alle 19:06

La Luna cala alle 9:01 e si eleva alle 19:48

San Roberto Bellamino dottore

Roberto dal composto germanico hrodebert che significa di chiara fama.

  • Corsa ‘e ciuccio poco dura!

(si dice quando una persona raggiunge un successo effimero)

San Socrate

Chi nun ne mesùra vene mesuràto.

Santa Arianna

Arianna dal composto greco ari (rafforzativo) e aghnòs (casto, puro) e significa quindi molto casta, purissima.

  • Duòrme, zetella mia, ca ‘a sciorte veglia!
  • ‘O spasso d’  ‘e zetèlle so’  ‘e capille.

(perché passano buona parte del loro tempo davanti allo specchio).

  • Quant’è bella ‘a fessa … si ‘a fèmmena t’  ‘a da’!

Il 17 settembre del 1350 Luigi d’Ungheria ritorna a Napoli.

Il proverbio del giorno: tutti i mestieri danno il pane.

Buon Lunedì 16 Settembre 2019

Il Sole sorge alle 6:41 e tramonta alle 19:07

La Luna cala alle 7:48 e si eleva alle 19:22

San Cornelio

Santo Patrono di Civitacastellana

Cornelio dal latino cornu. Chiara l’affinità etimologica fra cornelius e cornutus ma, mentre nell’antichità, il corno era il simbolo dell’abbondanza, ora sta ad intendere tutt’altra cosa…

  • A ‘stu munno, si ‘nce liève curnute e giudicate nun ce resta cchiù nisciuno.
  • ‘E ccorna so’ comm’  ‘o murbillo: primma o doppo sempe ‘e ppiglie.
  • E’ meglio essere curnuto ca essere tenuto pe’ pezze ‘e pière.
  • Marito geluso more curnuto.
  • Parlanno d’  ‘o diàvulo, spontano ‘e ccorna.

San Cipriano vescovo

Cipriano dal greco Kypros cioè dell’isola di Cipro dove, nell’antichità, vi era abbondanza di rame (donde il simbolo CU).

  • Tu nun sì buono manco pe’ scerià ‘a ràmma!

Il 16 settembre del 1946 muore il musicista Nicola Valente.

Il proverbio del giorno: per San Cipriano semina in costa e semina in piano.