Tag: segno dell’ariete

Affinità di coppia del segno della Bilancia con gli altri segni – Ariete

Bilancia-Ariete

La più bella sei tu

La venusiana tutta grazia e armonia è facilmente attratta dall’impeto di un marziano innamorato e deciso a conquistarla, ma non deve farsi eccessive illusioni: lui è il opposto astrale. E sogna l’harem, mentre lei trova il suo equilibrio nella fedeltà.

E’ sempre difficile parlare della donna della Bilancia. Infatti, se si esclude la costante di una grazia speciale e di un innato senso di eleganza la venusiana per il resto è del tutto imprevedibile.

Tutto dipende da quali delle componenti astrologiche sia, in un certo momento, vincente. Così, quando le caratteristiche di Aria (con Gemelli e Acquario, la Bilancia appartiene alla triplicità d’Aria) prendono il sopravvento, la nata nel settimo segno diventa la quintessenza del garbo diplomatico. Ma se, invece, prevale in lei la natura cardinale, ecco che la venusiana fa sfoggio d’una grinta realizzatrice (spesso anche molto competitiva), che smentisce lo stereotipo di remissività muliebre che molti attribuiscono alle donne nate in questo segno. Se poi, a rincarare la dose, intervengono anche i rigori saturnini, la dolce creatura può arrivare a una rigidità di scelte e giudizi da lasciare impietriti.

Ma c’è una circostanza in cui, messe subito a tacere tutte le altre componenti, ogni Bilancia si comporta più o meno allo stesso modo: succede quando è sentimentalmente libera. Allora, sotto il peso delle dolorose privazioni inferte a una sensibilità da casa VII, si sente sbilanciata. Quindi infelice. Così, incapace di fronteggiare stoicamente una situazione tanto squilibrata, si impegna in una frenetica serie di tentativi, nella speranza di approdare a una soluzione duratura.

Se, in simili circostanze, la Bilancia si imbatte in un lui Ariete, gli cade letteralmente fra le braccia.

Per di più, accecata dall’incalzare degli assalti marziani (fatti di telefonate, inviti, progetti a raffica), lei non dà sufficiente peso a una serie di particolari che, in tempi normali, la farebbero quasi di certo inorridire. E che consistono tutti nel modo arietino, quasi sempre approssimativo e spiccio, di interpretare la forma.

Infatti questo lui marziano è capace di saltare sul primo aereo, disposto a spendere un capitale pur di raggiungere la sua amata, se questa per caso si trova all’altro capo del mondo, ma poi commette l’errore di trascurare una serie di piccole attenzioni che la Bilancia giudica invece fondamentali. Per esempio, non succede quasi mai che lui, prima di balzare al posto di guida abbia la gentile accortezza di aprirle cavallerescamente la portiera, facendola accomodare per prima.

Insomma, in un modo o nell’altro, le impone le proprie scelte. Come contropartita, l’Ariete ha un formidabile asso nella manica: nell’intimità, il suo istinto si libera con un’energia calorosa che incenerisce ogni ritrosia bilancina. Tant’è vero che lei, travolta dallo slancio e ormai convinta di essere innamoratissima, s’illude di avere innanzi un luminoso futuro accanto al suo Ariete.

Ma, purtroppo, ben di rado le cose vanno davvero secondo le rosee speranze bilancine. E spesso lei deve scoprire a sue spese che lui è, sì, il suo potenziale complementare, ma anche, e prima di tutto, il suo opposto astrale. Il che vuol dire che, per riuscire ad andare d’accordo, i due devono trovare il modo di conciliare punti di vista e modi d’interpretare la vita diametralmente antitetici. E constatare che non è affatto facile trovare soddisfacenti vie di mezzo fra un lui spontaneo ma aggressivo e una lei distaccata e razionale. In termini pratici, tutto questo significa riuscire a conciliare l’impulso arietino per l’azione immediata e la debole bilancina per le armonie astratte. E subire l’urto, per esempio, fra criteri spesso inconciliabili quando si deve decidere dell’impiego del tempo libero. O risolvere violenti attriti a proposito dell’arredamento della casa e dei criteri da adottare nell’educazione dei figli.

Ma, soprattutto, significa riuscire a risolvere lo scontro fra un’irruenza arietina che non disdegna ricorrenti tenzoni amorose extraconiugali e il principio bilancino d’un rigoroso ed esclusivo impegno nel rapporto di coppia… Quindi, care Bilancia, se vi innamorate di un Ariete, non cedete all’impulsività cardinale decidendo prematuramente passi definitivi. Prima di convolare a rischiose nozze, assicuratevi d’essere riuscite davvero a domare e trasformare il vostro Ariete da pericoloso opposto in caloroso complementare.

Affinità di coppia tra il segno della Vergine con gli altri segni – Ariete

Vergine-Ariete

Non sembra ma è lei la più forte

Sono molto diversi: impulsivo il marziano, riservata e prudente la mercuriana. Trovano quindi molti motivi e occasioni per irritarsi a vicenda. Salvo ritrovarsi, innamorati e felici, nell’intimità.

In ogni caso lei conduce il gioco.

Allora, non può esserci niente fra loro? Non è detto. Perché può succedere che l’Ariete incontri una Vergine che gli pare carina e sente scattare la molla del desiderio. Subito parte all’assalto, ma lei si arrocca pronta su posizioni difensive. Cioè resiste con terrestre fermezza, ma in fondo, non le dispiace affatto di aver suscitato tanta furia amorosa. Si guarda però bene dal farlo sapere all’Ariete che, reso ancor più combattivo dalla resistenza a oltranza, è intento a moltiplicare le sue azioni d’assedio. Ma più lui insiste, più lei assapora l’inconsueto piacere della lusinga.

A prima vista non c’è niente che possa legare una Vergine e un Ariete. Lui impulsivo, lei prudente. Lui votato al colpo di fulmine, lei che impiega una vita a soppesare pro e contro ogni volta che si sente in preda alla tentazione. Lei ritrosa ma, sotto sotto, saldamente ancorata ad un lucido realismo. E lui esuberante, aggressivo ma, in definitiva, molto meno sicuro di quanto sembri.

Fino a che, a forza di dai e dai, l’Ariete riesce a far breccia nella rocca verginiana: finalmente lei gli accorda qualche parsimoniosa concessione amorosa e così fa salire alle stelle il desiderio di lui, che ormai rischierebbe d’impazzire se non riuscisse a travolgere le ultime resistenze della preda. Ma, quando arriva la resa, l’Ariete non è il solo a vincere. Infatti, grazie a lui, la Vergine ha un alibi che le permette di abbandonarsi senza sensi di colpa: ha resistito fino allo stremo, ma lui è stato talmente forte.

Così quando comincia davvero l’amore, a unire questa coppia stranamente assortita c’è già un legame di un teso passato di lotta, che è servito a conoscersi e apprezzarsi a fondo. E mentre lei prova riconoscenza per essere stata costretta a una resa inebriante, lui da tempo nutre per lei quel profondo rispetto che gli ispira solo chi è capace di tenergli testa.

Ma, siccome la Vergine innamorata riconoscente comincia subito a elaborare piani a lunga scadenza e l’Ariete infiammatore rispettoso inizia ad avvertire esigenze di continuità e coerenza, succede il miracolo: mentre lei lo guida all’altare, lui impara a contare almeno fino a dieci prima di agire. Così ne guadagna la sua incolumità. Perché più lui si controlla, meno incorre in quei vistosi bernoccoli (reali e metaforici) che si procura a ogni pié sospinto finché abbandonato a se stesso, è trascinato dall’istintiva mania di scagliarsi a testa bassa in qualsiasi impresa.

Ma l’impulsività arietina, anche quando si disciplina, conserva intatto l’entusiasmo. Ed è proprio l’entusiasmo quello che ripaga la Vergine di qualsiasi fatica, perché le dà la sensazione di essere definitivamente al riparo dal rischio di una vita insopportabilmente grigia.

E sarebbe proprio questo il suo futuro, se trovasse un tipo troppo simile a lei. Oppure, ancora peggio, uno che, meno combattivo dell’Ariete, la lasciasse sola alla mercé del suo ordine e dei suoi dubbi. Allora lei può anche sopportare che, da quando cominciano a vivere insieme, le tocchi combattere ogni giorno col caos che l’Ariete dissemina in casa. Non sempre però riuscirà a tollerare che lui sparisca proprio al momento di mettersi a tavola. Mentre tutto si raffredda, le viscere virginiane cominciano a contorcersi dal nervoso. Così, se a lei non viene un travaso di bile, ci scappa sicuramente la lite. E mentre la Vergine comincia a sottoporre l’Ariete a un processo severo e pignolo, formulato con una voce stridula da nervi a fior di pelle, lui conclude cedendo a una rabbia furibonda che lo costringe a fare a pezzi una cosa qualsiasi, pur di evitare di fare a pezzi la sua esasperante metà.

Ma poi, sfogato e pentito, si acquieta come per incanto e subito si impegna ad assediarla con sorrisi e corteggiamenti tanto sinceri che a lei s’allentano i nervi.

Perciò, pazienza se, la mattina dopo, lui butta all’aria tutti i cassetti per scovare quella tal camicia e lei, appena alzata, deve poi raccogliere per tutta la casa quello che lui è riuscito a seminare in giro prima di uscire a rotta di collo… Già, ma se lei non fa la casalinga a tempo pieno e deve provvedere anche a svegliare, lavare, vestire, sistemare la prole prima di andare a lavorare? Beh, il rischio è quello d’un esaurimento.

Affinità di coppia del segno del Leone con gli altri segni – Ariete

Scelgo te come regina

L’aggressivo, ardente figlio di Marte diventa un agnello se s’innamora dell’altera Leonessa. Pieno di ammirazione per la forte personalità di lei, per la sua capacità di apparire bellissima anche quando non lo è, è capace perfino di diventare fedele.

Caricato dall’energia marziana, l’uomo dell’Ariete nella vita procede a balzi. Qualunque pretesto è buono per partire all’attacco, esplodere in escandescenze, fare il diavolo a quattro: vedere un ostacolo e volerlo far fuori è tutt’uno. Quindi, anche quando decide (e lo fa spesso) di corteggiare una donna, la cinge con un assedio incalzante per farla capitolare in quattro e quattr’otto. Se lei insiste a temporeggiare, la manda al diavolo e cerca un nuovo bersaglio.

Ma, se mette gli occhi su una preda particolarmente pregiata, lo sbrigativo comportamento arietino cambia di colpo. Il fatto è che lui non è proprio forte e sicuro di sé come potrebbe sembrare e spesso la sua fretta un po’ rozza nasce proprio da un istinto difensivo: gli indugi potrebbero infatti far affiorare dubbi e incertezze paralizzanti. Ma queste precisazioni sono come fumo negli occhi per gli Ariete. Che, appena si accenna alla loro fragilità emotiva, vedono rosso. Però sono proprio loro che forniscono indirette conferme di questa vulnerabilità. Infatti un po’ troppo spesso succede che diano dimostrazioni di forza quando s’accorgono che gli altri hanno paura di loro. E s’ammansiscono invece come per miracolo fino a diventare degli agnelli se li si fronteggia con determinazione.

Se l’Ariete si mette a corteggiare una Leone, rischia proprio di fare questa fine. Perché, fin dal primo assalto arietino, lei assume un’aria d’altero disappunto che lo sentire colpevole. Di lesa maestà naturalmente. E costringe il focoso marziano a cambiare tattica. Allora lui imbocca prontamente la strada dell’ammirazione incondizionata, facendo insistente leva sul noto amor proprio leonino.

Però, tessendo lodi, non fa poi un grande sforzo, perché ammirare la nata nel quinto segno è facilissimo. Infatti lei è una donna speciale. Protagonista nata e, per di più, abilissima regista di se stessa. Quindi è sempre perfettamente aggiornata sugli ultimi dettami della moda e del make-up, che adotta e interpreta con scelte sicure e metodico impegno. E poi la sua agenda è fitta di impegni con palestra e istituti di bellezza, la cui frequentazione assidua valorizza e conserva la sua splendente immagine.

Quindi l’Ariete non inventa nulla quando le dice che è bella, elegantissima e à la page. Constata e basta. Però, facendolo con l’entusiasmo proprio della sua natura focosa, dà alla Leone una particolare soddisfazione. Così arriva abbastanza in fretta il momento in cui lei gli dice di sì. Allora prende immediatamente il via una love story fatta, prima di tutto, d’istinti che si liberano prepotenti trascinando i protagonisti in un bruciante turbine di desiderio. Ma mette anche di fronte due personalità molto decise che neanche in nome dell’amore sono disposte a cedere lo scettro del primato.

Così, nell’intimità come nel resto, tutto diventa fra loro pretesto per fronteggiarsi: prima di cedere, ciascuno dei due si sente intimamente obbligato a percorrere con impegno la strada della polemica. In casi estremi l’Ariete può rivelarsi addirittura propenso a passare alle vie di fatto, cui la Leone risponde ostentando un’impassibile aria di superiorità.

Finché i due si amano intensamente, tutto questo battagliare non è altro che un modo di tener desta la carica passionale che li lega. Ma non è possibile prevedere la durata d’un rapporto tanto coinvolgente, che però rischia di logorarsi. Come si può capire che il legame tra Ariete e Leone si sta irrimediabilmente guastando? Quando troppo spesso uno accondiscende alle pretese dell’altro senza lottare, è segno certo che l’interesse reciproco sta scemando. Allora il recupero è improbabile, soprattutto perché a nessuno dei due interessa un amore tenuto in vita grazie ad artificiose terapie di rianimazione. Tanto più che, inclini entrambi a guardarsi intorno, non impiegano molto a trovare soluzioni alternative e a lasciarsi quindi senza troppi drammi. Sempreché, nel frattempo, non abbiano costruito una famiglia mettendo al mondo dei figli. In questo caso, per amore della prole e delle tradizioni, riescono di solito a trovare il modo per tenere in piedi quello che loro stessi hanno costruito.

Piccolo oroscopo del giorno

Ariete: problemi di lavoro ti mettono in ansia;

Toro: avrai delle occasioni per dimostrare il tuo valore, sta a te approfittarne;

Gemelli: in amore è tutto ok, il lavoro invece qualche problema lo dà;

Cancro: intorno a te c’è troppa agitazione che finisce per coinvolgerti;

Leone: stai perdendo il senso della misura, le spese andrebbero limitate;

Vergine: se vuoi che le cose vadano meglio devi recuperare il tuo entusiasmo che è scarsino;

Bilancia il lavoro che stai facendo non ti piace e quindi ti chiedi se continuarlo o cercarne un altro;

Scorpione: il faro di questa giornata saranno le polemiche, un po’ con tutti;

Sagittario: segui il tuo istinto vedrai che alla fine le soddisfazioni non mancheranno;

Capricorno: se guardi a nuove iniziative queste saranno favorite;

Acquario: sarà anche colpa del caldo ma ti senti sempre piuttosto in ansia;

Pesci: in famiglia non tutto va bene, ci sono delle tensioni che devi risolvere.

Affinità di coppia del segno del Cancro con gli altri segni – Ariete

Cancro-Ariete

Lei finge e… lo cattura

L’irrequieto marziano odia le donne tutto miele, facili da conquistare e tenere sotto controllo. Ma cade facilmente vittima del dolce, materno fascino della cancerina, che non esclude una volontà di ferro e una personalità decisa. Di solito non se ne duole.

Quand’era piccolo, l’Ariete era un vero terremoto. E i suoi non vedevano l’ora che crescesse, nella speranza che almeno il tempo riuscisse a smorzare i suoi ardori francamente eccessivi. Ma questo non è successo e lui ha continuato ad essere precipitoso ed imprudente, schietto e immediato. A provocare il prossimo con quel gioco d’attacco che è la sua caratteristica anche quando è impegnato in vicende d’amore. Infatti, appena ha conosciuto una donna, la guarda diritto negli occhi, la traumatizza con una stretta di mano mozzafiato e, nel giro di cinque minuti al massimo, fa capire se più o meno è interessato a lei.

Ma guai se lei gli cade subito tra le braccia: un marziano come lui ha bisogno di lottare per poter apprezzare quello che ottiene. Altrimenti si stufa subito e va alla ricerca di bersagli più impegnativi.

Quindi lei deve assolutamente trovare il modo di resistergli. Anche se deve farlo con estrema dolcezza. Perché se c’è una cosa che lui non tollera sono poi le donne aggressive: ci mancherebbe altro, di aggressività ne ha già abbastanza lui: non c’è bisogno di rincarare la dose mettendocisi in due. Insomma, lui nella donna cerca calore e tenerezza. E proprio queste saranno le armi che riusciranno a incastrarlo. Ma, forse, lui aspira a essere incastrato, sia pure con dolcezza.

Infatti, pur essendo un consumatore di storie brevi, in fondo è un tradizionalista che vuole poter contare su una solida struttura del proprio mondo affettivo, per avere la possibilità di continuare a vivere pericolosamente, ma al riparo dal rischio di finire sbalestrato. In altre parole, è alla ricerca di una donna un po’ Penelope, che provveda a tener vivo il focolare per accoglierlo e confortarlo al ritorno da battaglie ed avventure d’ogni sorta. Che faccia insomma quello che, un tempo faceva la sua mamma: sempre pronto a curarlo quando, reduce da temerarie scorribande, lui tornava a casa malconcio nel corpo o nello spirito.

Quindi lo attrae molto la donna Cancro, che è nata per fare la mamma. Che può anche essere una donna in carriera assolutamente affermata ed autonoma, ma rimane comunque una creatura sensibile e romantica. Lo si vede anche da come veste: la predilezione per linee morbide, tinte pastello e gioielli di gusto retrò rivela l’essenza decisamente tradizionale della sua femminilità.

Fortemente stimolato da queste caratteristiche, l’Ariete si butta alla conquista della Cancro. Ma lei, col sicuro istinto della sua natura lunare, sa come tenerlo a bada. Perché mentre con lo sguardo gli promette dolci rese future, nei fatti non gli concede niente fino a che lui non dimostra d’aver imparato a frenare quella sua dannata fretta che gli fa bruciare le tappe.

Così è lei a prendere le redini della situazione. Allora per l’Ariete non c’è scampo: è la volta in cui si innamora sul serio, pronto a sottomettersi docile al gioco matrimoniale allestito affettuosamente dalla Cancro. Che è nata per diventare moglie e madre anche quando è superconvinta d’aver rotto con la tradizione. Tant’è vero che, pure con l’uomo che ama, assume un atteggiamento dolce e protettivo ma anche sotto sotto, autoritario. Nel senso che, in ultima analisi, è sempre lei a decidere, suggerendo le proprie scelte come trepidi desideri che sarebbe crudele non esaudire. Ma poi è disposta a premiare l’obbedienza con generose profusione di coccole e sorrisi. Così come non esita ad esibire un’aria triste e addolorata quando i suoi piani vanno a monte.

Questa seconda reazione è quella che manda maggiormente in crisi l’Ariete. Che risponde, magari, facendo la voce grossa, ma, sotto sotto, si sente tremendamente a disagio quando ha la sensazione di essere responsabile del malessere morale di qualcun altro. E così, sbollita la furia, fa di tutto per farsi perdonare, comportandosi come un bambino deciso a rigare diritto dopo che è stato colto in flagrante.

Insomma con il contributo dei sensi di colpa arietini, la Cancro riesce a domare il ribelle Ariete. Però se vuole evitare di finire come un sorvegliato speciale, è meglio che lui provveda in fretta ad appagare il desiderio cancerino della procreazione.

Affinità di coppia del segno dei Gemelli con gli altri segni – Ariete

Gemelli-Ariete

Lei è una dolce trappola da evitare

Spinta dal suo amore per la libertà, l’alunna di Mercurio cerca per istinto di sottrarsi alla foga del passionale marziano.

Lo contesta, lo fa ingelosire, lo provoca. Col risultato di legarlo ancora di più a sé in un rapporto agitato e irto d’insidie.

La Gemelli è una civetta. Ma non è una specie di mantide religiosa, piuttosto una grande imitatrice, cui piace cimentarsi con la parte della seduttrice alle prese coi drammi della seduzione e della passione.

Però, a forza di scherzare col fuoco, può capitarle di bruciarsi le ali. Soprattutto se si mette a provocare un Ariete. Ma non c’è niente da fare: se lui è carino, lei non riesce proprio a non stuzzicarlo. Invece dovrebbe lasciarlo in pace. Infatti l’Ariete adora le donne, ma rischia letteralmente d’impazzire quando ne incontra qualcuna che, come la Gemelli, è un pepato miscuglio di freschezza infantile, impertinente intelligenza e originalità. Sarà perché lui non sa resistere alle imprese difficili o perché l’Aria gemelliana agisce da stimolante del Fuoco arietino, ma sta di fatto che molto spesso la Gemelli riesce a farlo innamorare profondamente.

Inoltre, sia chiaro, per lui l’amore non è un gioco ma una cosa molto impegnativa. E anche la Gemelli potrebbe fare sul serio, se non avesse una grande paura dei legami definitivi, che secondo lei minacciano di distruggere ogni futura piacevole, anzi indispensabile, possibilità di imprevisti.

Insomma, quando lui si innamora e libera i suoi entusiasti e prepotenti istinti passionali, lei non può fare a meno di spaventarsi. Allora comincia a fare confusione, tanto che neppure lei alla fine riesce a raccapezzarsi nel vortice di fughe, ritorni, scontri scatenati dalle sue paure inconsce. L’Ariete, che non è certo il tipo da perdersi in complicate analisi psicologiche, tenta e ritenta di trovare con mezzi normali il bandolo delle sconcertanti reazioni gemelliane. Ma non c’è verso: alla fine dell’inutile fatica si sente impazzire e reagisce come può reagire un marziano: arrabbiandosi.

Benedetta Gemelli! Se almeno non gliene importasse niente di lui, si potrebbe capirla. Invece no. Messa alle corde dalla caliente passionalità arietina e soggiogata dall’ascendente che esercitano su di lei la grinta e la decisione (qualità che l’affascinano proprio perché corrispondono a proverbiali quanto incolmabili carenze gemelliane), lei si accorge ben presto d’esser caduta in trappola. E, proprio per questo, si spaventa e tenta di far marcia indietro, ma senza convinzione.

Perciò diventa ancora più incoerente e sembra non poter fare a meno di obbedire a una specie di maligno folletto interiore che le suggerisce di fare tutto quello che fa infuriare l’Ariete. Se lui dice bianco, lei dice nero; se lui le dimostra tenerezza in pubblico, lei maschera emozione e imbarazzo mettendosi subito a flirtare con un altro; se a lui piace un piatto particolare, non c’è pericolo che lei si ricordi di prepararglielo…

Ma perché poi la Gemelli si comporta in modo così bislacco? Vorrebbe saperlo anche lei. Invece sa solo che non riesce a farne a meno. Anche se questo fa infuriare l’Ariete e, quando lui s’arrabbia, lei ci sta male da morire. Perché la rabbia arietina la traumatizza e soprattutto perché le dispiace. Non tanto per se stessa, quanto per lui.

Purtroppo, però, trovare una via d’uscita non è facile. Infatti, a differenza di tante altre coppie che riescono a trovare il modo di andar d’accordo quando la rabbia è sbollita l’Ariete e la Gemelli finiscono spesso col litigare anche quando tentano di fare la pace, assolutamente in buona fede.

Il fatto è che lui sa fin troppo bene quanto per lei sia facile mescolare il vero al falso, ma dimentica che a questo gioco lei si dedica solo quando non sono in discussione le cose serie. Come mai? L’Ariete ha la coda di paglia: cosciente della propria ingenuità, è convinto che, quando la Gemelli ammette i propri torti e gli chiede scusa, stia in realtà tramando l’ennesima beffa ai suoi danni. Perciò si mette subito a sbraitare che mai e poi mai cadrà nelle trappole di cui lei sta disseminando la sua vita.

Allora lei, ferita e fraintesa, vibra una nuova serie di sarcastiche frecciate… e la storia ricomincia. Insomma, anche se si amano e la loro incomprensione è più formale che sostanziale, fra l’Ariete e la Gemelli tutto rischia di andare a catafascio, nella spirale di liti sempre più frequenti e rappacificazioni sempre più precarie.

Piccolo oroscopo del giorno

Ariete: devi frequentare solo chi ti è amico;

Toro: risvegli passionali;

Gemelli: troppe discussioni ma pochi fatti;

Cancro: pesa sempre le parole prima di esternarle;

Leone: belle sorprese in arrivo;

Vergine: vi sono delle persone false che ti girano intorno;

Bilancia: devi essere più aperto alle novità;

Scorpione: ti sei chiuso troppo in te stesso, devi aprirti di più;

Sagittario: ricorda sempre che le cose vanno fatte con calma;

Capricorno: cerca, fra le tante, la migliore occasione;

Acquario: la serenità la devi guadagnare con un comportamento più corretto;

Pesci: sei in un periodo anonimo, su con la vita.